Ultima modifica: 14 Luglio 2017

Storia della scuola

L’Istituto Comprensivo nasce dalla fusione delle preesistenti Direzione Didattica Teresio Olivelli e Scuola Media Josti-Travelli, inseriti nello stesso bacino d’utenza.

L’istituto, a partire dall’anno scolastico 2012/2013, comprende:

  • la Scuola dell’Infanzia di Mortara
  • la Scuola Primaria  di Mortara Teresio Olivelli
  • la Scuola Primaria di Parona
  • la Scuola Secondaria di I Grado Josti-Travelli

L’articolo dell’avvio del primo anno scolastico come Istituto Comprensivo.

I vari ordini di scuola vantano una lunga tradizione storica.

 

La Scuola Primaria di Mortara

La Scuola Primaria di Mortara reca come data di ultimazione dei lavori il 12 agosto 1941 e rappresenta la testimonianza dell’architettura razionalista, che costituisce per gli anni dal 1925 al 1945 un modo per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica. Infatti all’interno della Scuola Primaria si possono vedere opere artistiche che enfatizzano la realizzazione architettonica di tale periodo. Allo scultore Luciano Condorelli di Roma viene commissionata la maestosa Vittoria Alata, collocata nell’atrio di ingresso e allo stesso si deve presumibilmente la mappa dell’Impero realizzata in marmi policromi.

 

La Scuola dell’Infanzia di Mortara

La Scuola dell’Infanzia statale è situata al piano terra dell’edificio Teresio Olivelli: anch’essa mantiene l’originaria disposizione degli ambienti razionalisti, proprio perché tutto il complesso scolastico doveva rappresentare, negli anni del Ventennio, il simbolo di una città in crescita, che non voleva trascurare l’efficienza e la funzionalità.

Solo dal 1° settembre del 2001 è statale: nasce infatti come Asilo della Città di Mortara nel 1848, quando con Regio Decreto viene istituita come Ente Morale, “per accogliere e custodire i bambini di ambo i sessi dai tre ai sei anni di età e per provvedere alla loro educazione morale, intellettiva e fisica”.

Nell’autunno del 1850 la sede dell’Asilo Infantile è collocata a Porta Novara e da lì l’attività formativa dei bambini continua, sia pure in condizioni difficili e di precarietà. Bisognerà aspettare fino al primo settembre 1987 per avere la prima sezione eterogenea di bambini iscritti ad una scuola materna comunale.

Dopo un periodo di dislocazione in via Vittorio Veneto, a partire dall’anno scolastico 2010/2011 tutte le sezioni sono state riunificate presso la sede comunale di piazza Italia. L’ingresso e le aule si affacciano sull’ampio cortile interno della scuola.

 

La Scuola Primaria di Parona

La scuola di Parona ebbe in passato varie sedi, fino alla morte della generosa signora Elvira Legnazzi (1899), la quale lasciò in eredità al Comune una sua proprietà ed una notevole somma di denaro da destinare alla costruzione dell’edificio scolastico e all’istruzione dei bambini. In passato l’istruzione era obbligatoria fino alla terza elementare: chi avesse voluto frequentare le classi sucessive avrebbe dovuto recarsi perciò a Mortara o Cilavegna. Solo nel 1920 fu istituita la classe quarta e ben quindici anni dopo la classe quinta.

Fu così che il Comune fece costruire, nel luogo che ancora oggi rappresenta il nucleo scolastico, le prime quattro aule, poiché all’epoca il corso delle scuole elementari comprendeva solo quattro anni (Verbale di adunanza comunale, datato 14 maggio 1899). Successivamente la struttura si ampliò fino a raggiungere la struttura attuale.

Nel corso degli anni la popolazione scolastica paronese, a livello numerico, ha conosciuto alterne vicende ma ultimamente, grazie allo sviluppo industriale della zona, si è assistito ad un notevole incremento.

Oggi la scuola è ubicata ancora sui terreni lasciati in eredità dalla signora Legnazzi. Nell’estate 2006 è stata ridipinta al suo interno: ogni aula è caratterizzata da un colore vivace, che infonde allegria e serenità. Solari sono i corridoi che spiccano di un giallo intenso. Vi si è aggiunta anche la maestosa palestra, situata di fronte all’edificio scolastico.

 

La Scuola Secondaria di I Grado di Mortara

La Scuola Media di Mortara vede come suo antenato il Ginnasio del periodo napoleonico. Nel 1852 Mortara vantava anche una Scuola Tecnica destinata ai ragazzi che, dopo le elementari, volevano frequentare una scuola che li preparasse per il mondo del lavoro. Nel 1905, tale istituto viene intitolato a Giovanni Josti. Intanto, in periodo fascista, nel 1925, anche il Regio Ginnasio fu intitolato ad un mortarese illustre: Luigi Travelli.

Dopo la seconda guerra mondiale, la scuola Josti diventava Scuola di Avviamento Professionale per preparare i giovani all’ingresso nel mondo del lavoro e tale rimase fino al 1963, quando fu istituita la scuola media unificata: a questo punto Mortara ebbe due scuole medie: la Travelli e la Josti.

Si arrivò in tal modo fino al 1994 quando, per garantire una migliore offerta formativa, viene decisa la fusione delle due scuole: il 15 settembre 1994 fu il primo giorno di lezione della nuova Scuola Media di Mortara. Nel 2005 la scuola diventa scuola media Josti–Travelli.

Nel 2003 l’istituto ha traslocato dall’antico Palazzo Lateranense al nuovo edificio costruito in viale Dante 1.

 

Carta geografica di Mortara e Lomellina

 

Il bacino d’utenza nel tempo

Il numero di scuole amministrate dall’istituto è cambiato nel tempo.

 

L’Istituto Comprensivo

L’Istituto Comprensivo Statale di Mortara è tale a partire dall’anno scolastico 2012/2013. Nasce sotto l’amministrazione della dirigente scolastica Maria Teresa Barisio e comprendente:

  • Scuola dell’Infanzia Statale di Mortara
  • Scuola Primaria di Mortara Teresio Olivelli
  • Scuola Primaria di Parona
  • Scuola Secondaria di I Grado Josti-Travelli

Fino al 2011/2012 le Scuole Primaria e Secondaria di I Grado non erano accorpate.

 

La Direzione Didattica Mortara

La Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria costituivano la Direzione Didattica Mortara, comprendente:

  • Scuola dell’Infanzia Statale di Mortara
  • Scuola dell’Infanzia Statale di San Giorgio
  • Scuola Primaria di Mortara Teresio Olivelli
  • Scuola Primaria di Parona
  • Scuola Primaria di San Giorgio
  • Scuola Primaria di Cergnago
  • Scuola Primaria di Gravellona