Ultima modifica: 11 Marzo 2018
Istituto Comprensivo Statale di Mortara (PV) > Comunicazione Aumentativa e Alternativa

Comunicazione Aumentativa e Alternativa

Come Amo Anch’io leggere

La lettura ad alta voce di libri illustrati da parte di un adulto sostiene lo sviluppo emotivo, linguistico e cognitivo. In presenza di disabilità complessa e della comunicazione, i partner comunicativi sono portati ad utilizzare un linguaggio meno interattivo di quello utilizzato con i coetanei, più direttivo e povero di contenuti quindi meno adatto per l’apprendimento della lingua. Certamente ci sono bambini che possono non capire perché non ce la fanno dal punto di vista cognitivo, ma molti altri non capiscono perché non comprendono la sequenza delle parole.

La Comunicazione Aumentativa e Alternativa rappresenta un’area della pratica clinica che cerca di compensare la disabilità temporanea o permanente di persone con bisogni educativi complessi. Utilizza tutte le competenze comunicative della persona, includendo le vocalizzazioni o il linguaggio verbale, i gesti, i segni, la comunicazione con ausili e la tecnologia avanzata.

 I simboli sono uno degli elementi fondamentali della CAA, rappresentano una vera e propria seconda lingua visiva che affianca quella uditiva che facilita l’attenzione e la comprensione di quanto si ascolta.

Dopo una rilevazione dei bisogni dell’utenza della nostra scuola, dall’anno scolastico 2015/2016, i bambini della scuola primaria di Mortara “Teresio Olivelli” che hanno partecipato al progetto “Topi da biblioteca” hanno portato a termine un ambizioso progetto di traduzione di libri illustrati in CAA. Questi libri sono stati donati alla “Biblioteca Civico 17” per allestire una sezione dedicata al fine di superare le barriere strutturali e metodologiche che spesso impediscono ad alcune tipologie di utenti di fruire dei tradizionali servizi di biblioteca.

La completezza del testo in simboli, unitamente al modeling dell’adulto, permette al bambino di seguire meglio la storia che sta ascoltando, sostenendo la comprensione linguistica e l’attenzione.

È possibile aumentare progressivamente il livello di ricchezza delle frasi e la complessità dei simboli utilizzati, aggiungendo funtori (le piccole parti del discorso che modulano le parole) ed elementi morfosintattici man mano che aumenta l’attenzione del bambino alle sfumature del discorso.

Ecco alcuni esempi di libri tradotti da noi.

Da ben più tempo le insegnanti della nostra scuola, dopo un’attenta formazione conseguita presso il Policlinico di Milano, in stretta collaborazione con genitori e specialisti, hanno utilizzato la CAA per sostenere la comunicazione a supporto della socializzazione nel gruppo dei pari e con gli adulti e a supporto della didattica.

Gli elementi caratteristici dei testi “su misura”, modificati o personalizzati, sono l’adattamento ai bisogni specifici del bambino e la sua traduzione in simboli.

Musica:  Ci vuole un fiore,   Mi voglio riposar

Storia:       La nascita dell’universo,    homo erectus

homo Neanderthal – homo Sapiens

Geografia: Il fiume 

Scienze: Esperimento

“Ogni persona indipendentemente dal grado di disabilità,

ha il diritto fondamentale di influenzare

mediante la comunicazione, le condizioni della sua vita. […]”

Dal National Committe for the Communication Needs of Persons

with Severe Disabilities, 1992

Visualizza tutto »

Ultimi 5 articoli pubblicati in "comunicazione aumentativa"